Arteven è il nostro braccio operativo presente in tutto il territorio regionale. Dal grande allestimento fino al piccolo spettacolo realizzato presso la scuola, il nostro Circuito Multidisciplinare riesce a personalizzare le proposte adattandole alla morfologia di un territorio privo di grandi metropoli, sempre agendo per la diffusione massima della cultura dello spettacolo dal vivo. Tra l’altro il 2015, anno considerato in questo dossier, è il primo in cui Arteven diviene Multidisciplinare aggiungendo ai pilastri di Prosa e Danza quello della Musica. Pur nelle difficoltà di bilancio la Regione e l’Assessorato che rappresento non hanno mancato di appoggiare l’energia propositiva di Arteven, accompagnando i prestigiosi accordi di rete con il Teatro Stabile e con l’Orchestra di Padova, e avviando dunque un percorso di relazioni già esistenti ma bisognoso di un’impostazione più strutturata atta al raggiungimento di importanti obiettivi condivisi. Non solo. Arteven si occupa della diffusione delle componenti artistiche residenti in regione costituendo una rete di sicurezza per la produzione che ovviamente, come il circuito teatrale, soffre la mancanza di risorse adeguate all’estensione del Veneto e l’instabilità determinata dai Decreti nazionali. Il nostro braccio operativo con instancabile energia e precisione si sta anche via via adeguando alle nuove indicazioni per agire in forma pubblica. Non è un caso che oggi gli Enti Locali trovino in Arteven l’Organismo più competente per l’applicazione del nuovo codice degli appalti, in quanto si adopera e riesce a risolvere le problematiche pubbliche per lo spettacolo dal vivo con grande capacità di rendere una buona pratica valida per tanti. Quest’anno ho fortemente voluto partecipare all’Assemblea (che approva il bilancio riportato in questa pubblicazione n.d.r.) trovando gli associati pubblici fortemente motivati alla realizzazione del benessere culturale del nostro territorio. In questa occasione mi ha riempito d’orgoglio assistere alla dimostrazione del fatto che una rete culturale di teatri in realtà è anche e soprattutto una grande rete di interscambio di opinioni ed esperienze di altissimo livello. Ci apprestiamo ora a chiudere il 2016 e iniziare il 2017, che sarà l’ultimo anno del triennio Multidisciplinare. Sarà un momento di analisi molto importante per tutto il comparto e la Regione sarà al fianco degli operatori per trovare nuove strade e interpretare la richiesta culturale del territorio veneto.

 
Regione del Veneto

 SCARICA IL DOSSIER

  • BANNER UNA POLTRONA PER DUE E MEZZO
  • BANNER MPX
  • Banner bonus cultura per home
  • CORSO DI FORMAZIONE 1
  • banne gg con finanziamento
  • VINCITORE premio prospettiva danza 2017 copia