GRANDE TEATRO
teatro Astra e Teatro Civico di Schio

 VAI ALLA RASSEGNA

La Fondazione Teatro Civico, attiva dal 1993, è il teatro di riferimento per il territorio e la punta qualificata del progetto teatrale della Città. Convoca ogni anno oltre 21.000 spettatori attraverso importanti rassegne di prosa, musica, danza e teatro ragazzi, proponendo attività nei due teatri, Astra e Civico, per oltre 200 giornate l’anno. Il nutrito programma 2018-2019, composto dal cartellone principale Schio Grande Teatro, dalla rassegna di Teatro Veneto, dalle attività per le famiglie, dal Teatro per il mondo della scuola e dai laboratori annuali darà spazio anche alla novità assoluta di Schio Musica, un percorso musicale tra i vari generi che alterna eccellenze territoriali con nomi di spicco del panorama nazionale. Ogni fascia d’età, ogni cittadino, dagli spettatori più piccoli ai più grandi, troveranno quindi nelle iniziative promosse il loro posto a teatro. Gli studenti e gli adolescenti del territorio, inoltre, potranno godere di una frequentazione anche attiva del teatro attraverso i laboratori a loro dedicati e attivati grazie alla stretta e solida collaborazione con le Istituzioni Scolastiche e gli appassionati docenti coinvolti.
Inoltre la Fondazione Teatro Civico sta assumendo un ruolo sempre più strategico e operativo affiancando il Comune in alcuni altrettanto significativi progetti culturali, quali FabricAltra progetto di rigenerazione culturale che mira a riportare la Fabbrica Alta al centro della comunità locale e la mostra Giovanni Demio e la maniera moderna che si svolgerà nel periodo ottobre 2018 –marzo 2019.
I risultati che si stanno ottenendo danno ragione alla scelta di dare alla Fondazione un proprio assetto, un plauso va dato alle tante persone che, nell’ambito dei propri ruoli, si stanno dimostrando di grande valore.
L’Ammistrazione comunale sta lavorando anche per aumentare la rilevanza del Teatro Civico: l’imponente recupero del loggione e la sostituzione delle sedute sono operazioni attese da anni e che finalmente permetteranno di accogliere un maggior numero di spettatori passando dai 330 posti agli oltre 450 previsti nel progetto originale. Crediamo molto in questo progetto, dalle rilevanze non solo artistiche, che nasce e si sviluppa per la città, nella città e con la città ed è capace di dare, accanto ai grandi interpreti e compagnie nazionali, un valore aggiunto e una risonanza anche al paesaggio culturale locale.
Valter Orsi, Sindaco di Schio

Per la Fondazione Teatro Civico fare cultura e spettacolo significa entrare in contatto con una molteplicità di soggetti dalle caratteristiche differenti, conoscere le persone che costituiscono la comunità nella quale si opera e contemporaneamente confrontarsi e dialogare con le istituzioni culturali e teatrali anche a livello regionale. La sua offerta culturale segue due filoni principali: la programmazione di spettacoli dal vivo e i percorsi formativi, in costante dialogo tra loro, con attività che si intersecano in uno scambio permanente di temi e modalità. La formazione del pubblico avviene anche attraverso la programmazione, e questo ci consente di aumentare progressivamente il rischio culturale delle proposte con l’obiettivo di portare gli spettatori a una partecipazione sempre più consapevole.
Anche il patrimonio relazionale è in costante crescita attraverso un lavoro di networking che mira ad aumentare la rilevanza e ad abitare di contenuti i due teatri cittadini in gestione: Civico e Astra. La stretta collaborazione con il Comune, socio fondatore, si intensifica a fianco di rilevanti progetti culturali, quali il progetto di rigenerazione culturale fabricaltra e lamostra Giovanni Demio e la maniera moderna. Consolidato anche il felice sodalizio con il Teatro Comunale Città di Vicenza per il Festival Danza In Rete e la rete Teatri Vi.Vi che
consente il dialogo con gli importanti teatri di otto città del territorio provinciale.
Prosegue la collaborazione con Operaestate Festival Veneto per Dance Well ricerca e movimento per il parkinson che permette a oltre 100 cittadini di danzare sul palcoscenico del Teatro Civico ogni settimana. La vicinanza delle Istituzioni Scolastiche si fa sempre più stretta e mette a sistema un rapporto che dura da anni L’offerta rivolta alle giovani generazioni viene progressivamente incrementata attraverso percorsi capaci di restituire il valore del nostro lavoro e trasmettere il patrimonio culturale ed emotivo che l’arte e il teatro portano in sé. La Fondazione ha individuato inoltre nuove strategie per garantire la sostenibilità del nostro operato in una logica di funding mix : ovvero una rosa di risorse dove accanto al fondamentale supporto del Comune, le Fondazioni bancarie e gli enti associativi si affianca la partecipazione di imprese private quale motore essenziale per la crescita del territorio.
È necessario essere costantemente creativi e aggiornati per costruire progetti efficaci e allo stesso tempo coltivare l’amore per le relazioni in un settore dove ciò che conta è comunicare e contagiare il territorio di bellezza.
Silvio Genito, Presidente Fondazione Teatro Civico

Il Teatro Civico di Schio si sta affermando come vero catalizzatore di energie vitali della città. Vederlo abitato ogni giorni dai ragazzi di campus lab, dai partecipanti del progetto Dance Well, dagli studenti, dal pubblico e dagli artisti lo rende un luogo di aggregazione culturale e sociale riconosciuto a livello cittadino e regionale.
Partendo da questa vocazione di essere casa, luogo abitato dalla cittadinanza, abbiamo ideato la nuova stagione teatrale. Il progetto di Schio Grande Teatro 2018/2019 si articola in due filoni paralleli: al Teatro Astra ci si misurerà con la nuova drammaturgia mondiale, con testi di autori viventi che sapranno interrogare il pubblico sulle grandi tematiche contemporanee, non senza il divertimento e i graffi di ironia ai quali i grandi interpreti ci hanno abituati. Artisti come Ottavia Piccolo, Silvio Orlando, Gioele Dix, Simone Cristicchi, Marina Massironi daranno corpo e voce alle penne dei migliori drammaturghi mondiali, a partire dagli italiani Stefano Massini e Lucia Calamaro, per scoprirne di meno noti al grande pubblico, come l’argentino Mario Diament o lo statunitense Stephen Sachs.
Al teatro Civico prenderà corpo e voce il progetto sulle lingue italiane con tre spettacoli che fanno della ricerca espressiva, delle raffinate visioni stilistiche e soprattutto del linguaggio, le chiavi di narrazione. A novembre arriva lo spettacolo italiano pluripremiato dalla critica e osannato dal pubblico di tutta Europa: Macbettu di Alessandro Serra, uno Shakespeare in salsa sarda pieno di invenzioni sceniche. A febbraio doppio appuntamento con il napoletano Miseria e Nobiltà di Eduardo Scarpetta, con la regia di Michele Sinisi e gli attori di Elsinor, e la struggente narrazione di Saverio La Ruina nel suo dialetto calabro-lucano. Di grande importanza gli altri progetti di programmazione della FTC: Schio Teatro Veneto con alcune delle migliori produzioni regionali, quest’anno nel solco della tradizione, e Vieni a teatro con Mamma e Papà, il cartellone dedicato ai bambini e alle loro famiglie che quest’anno prevede due speciali eventi fuori abbonamento a numero chiuso.
La prima edizione di Schio musica ospita artisti del calibro del trombettista Paolo Fresu, dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, della soprano tedesca Margriet Buchberger e del Teatro Guascone con la loro dirompente musica balcanica. Ampio spazio, come di consueto, avranno i progetti speciali di formazione e inclusione sociale come Dance Well e Campus Lab, gli eventi dedicati al pubblico della scuola e la partecipazione del pubblico attraverso incontri con gli artisti. Di primaria importanza la rete di collaborazioni che abbiamo instaurato con importanti soggetti teatrali: il Teatro Comunale Città di Vicenza, la rete Teatri Vivi, Operaestate Festival.
Un invito speciale a tutto il pubblico e gli artisti affinché continuino ad abitare il nostro teatro, a farlo pulsare di passione e di emozioni, a renderlo la casa di tutti. Benvenuti a casa vostra.
Annalisa Carrara e Federico Corona, codirettori artistici Fondazione Teatro Civico

Campagna abbonamenti

Da sabato 29 settembre:
Schio Grande Teatro (9 spettacoli)
Schio Teatro Veneto + Schio Musica (13 spettacoli)
Schio Grande Teatro + Schio Teatro Veneto (13 spettacoli)
Schio Musica (4 spettacoli)
Schio Teatro Veneto (4 spettacoli)

Da sabato 6 ottobre:
Libera scelta (5 spettacoli a scelta tra prosa, musica e teatro veneto. Esclusi i fuori abbonamento)
Da sabato 13 ottobre:
under 30 (3 spettacoli a scelta tra prosa e musica)
campus card (3 spettacoli a scelta tra prosa, musica e veneto. Esclusi i fuori abbonamento)
Da sabato 27 ottobre:
Biglietti singoli per tutti gli spettacoli

ORARI BIGLIETTERIA INTERA STAGIONE (dal 20 novembre al 4 maggio)
dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00. Sabato dalle 10.30 alle 12.00.
Apertura pomeridiana: tutti i giovedì pomeriggio e il giorno dello spettacolo dalle 16:00 alle 18:30
Le sere di spettacolo la biglietteria del Teatro (Astra o Civico) apre alle ore 20.00

Vendita on-line biglietti:
dal 27 ottobre i biglietti si potranno acquistare sul circuito Vivaticket www.vivaticket.it 

Ufficio e Biglietteria
Teatro Civico, Via Pietro Maraschin n. 19 - Schio
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - www.teatrocivicoschio.it - tel. 0445 525577
Il lunedì la biglietteria resterà chiusa.

Modalità di pagamento: contanti, bancomat, carta di credito e bonifici bancari. 
Prenotazioni telefoniche: confermate con copia della ricevuta del versamento da inviare via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro 24 ore dalla prenotazione e non oltre la mattinata del giorno dello spettacolo. Il pagamento può essere effettuato con bonifico bancario (Banca Alto Vicentino - IT09T0866960752006000937521), indicando nome, cognome, indirizzo, tipologia dell’abbonamento o titolo dello spettacolo. I biglietti si potranno ritirare a teatro la sera stessa dello spettacolo. Non si effettuano rimborsi per biglietti non ritirati.

Riduzioni abbonamenti: età inferiore ai 30 e superiore ai 65 anni, soci cineforum Alto Vicentino (presentando l’abbonamento alla rassegna 2018/2019) e possessori tagliando Giornale di Vicenza.
Riduzioni biglietti: età inferiore ai 26 anni e superiore ai 65.

Spostamenti e variazioni spettacoli: eventuali spostamenti o sostituzioni di spettacoli o degli attori in cartellone, saranno preventivamente comunicati dalla Direzione del Teatro sul nostro sito internet e, in ogni caso, non costituiranno motivo di rimborso. La Direzione del Teatro si riserva la possibilità di rimuovere poltrone, anche se già vendute, per esigenze tecnico/artistiche e per motivi di forza maggiore.
Ritardatari: a spettacolo iniziato si perde il diritto del posto assegnato in prevendita.
Riprese audio e video, telefoni cellulari: è vietato riprendere e fotografare lo spettacolo. I display dei telefoni cellulari devono assolutamente essere spenti.
Riservatezza: la Fondazione assicura ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 la riservatezza dei dati personali e il loro esclusivo utilizzo per comunicazioni inerenti all’attività della Fondazione stessa.

ABBONAMENTI

SCHIO GRANDE TEATRO da sabato 29 settembre

abbonamento a 9 spettacoli
PLATEA 1° settore | intero € 153,00 | ridotto € 139,00
PLATEA 2° settore | € 137,00 intero | ridotto € 124,00
GALLERIA | intero € 93,00 | ridotto € 86,00

SCHIO GRANDE TEATRO + SCHIO MUSICA da sabato 29 settembre

abbonamento a 13 spettacoli
PLATEA 1° settore | intero € 193,00 | ridotto € 176,00
PLATEA 2° settore | € 175,00 intero | ridotto € 140,00
GALLERIA | intero € 118,00 | ridotto € 110,00

SCHIO GRANDE TEATRO + SCHIO TEATRO VENETO da martedì 3 ottobre
abbonamento a 13 spettacoli
PLATEA 1° settore | intero € 164,00 | ridotto € 143,00
PLATEA 2° settore | intero € 149,00 | ridotto € 132,00
GALLERIA | intero € 110,00 | ridotto € 99,00

ABBONAMENTO SCELTA LIBERA da sabato 6 ottobre

5 spettacoli a scelta tra prosa, musica e teatro veneto (esclusi i fuori abbonamento)
PLATEA settore unico | intero € 97,00 | ridotto € 90,00
GALLERIA | intero € 58,00 | ridotto € 55,00

SCHIO MUSICA da sabato 29 settembre
abbonamento a 4 spettacoli
PLATEA settore unico Intero € 61,00 | ridotto € 55,00
GALLERIA Intero € 38,00 | ridotto € 36,00

SCHIO TEATRO VENETO da sabato 29 settembre
Abbonamento a 4 spettacoli
Settore unico € 32,00

UNDER 30 da sabato 13 ottobre
3 spettacoli a scelta tra prosa, musica e teatro veneto (esclusi i fuori abbonamento)
PLATEA o GALLERIA € 30,00

CAMPUS CARD da sabato 13 ottobre
riservato agli studenti delle Scuole Superiori: 3 spettacoli a scelta tra prosa, musica e teatro veneto (esclusi i fuori abbonamento)
GALLERIA € 22,00

BIGLIETTI

TEATRO ASTRA
PLATEA 1° settore | intero € 25,00 | ridotto € 23,00
PLATEA 2° settore | intero € 22,00 | ridotto € 20,00
GALLERIA | intero € 15,00 | ridotto € 14,00
Per lo spettacolo fuori abbonamento di Ale e Franz Nel nostro piccolo
PLATEA | intero € 30,00 | ridotto € 27,00
GALLERIA | intero € 18,00 | ridotto € 16,00

TEATRO CIVICO
PLATEA E PALCHI | intero € 25,00 | ridotto € 23,00
GALLERIA | intero € 15,00 | ridotto € 14,00
Per gli spettacoli fuori abbonamento Macbettu, Masculo e Fiammina, Viva Vivaldi, Balcanikaos
PLATEA | intero € 17,00 | ridotto € 15,00
GALLERIA | intero € 11,00 | ridotto € 10,00

SCHIO TEATRO VENETO
PLATEA E PALCHI € 12,00
GALLERIA € 10,00


 

download 

I nostri abbonati avranno diritto alla card che darà accesso agevolato agli spettacoli ospitati nei seguenti teatri:
Arzignano, Bassano, Lonigo, Montecchio Maggiore, Noventa Vicentina, Schio, Thiene e Vicenza.

 


Teatro Civico Via Pietro Maraschin, 19 · Schio
Teatro Astra Via Btg. Val Leogra, 45 · Schio

Parcheggi consigliati per entrambi i teatri: Piazza Statuto - Interrato Elia Dalla Costa,
Via Cardinale Elia Dalla Costa - Stazione dei treni - Fabbrica Alta, Via xx settembre - Via Milano

 

 

CERCA LO SPETTACOLO:

Seleziona uno o più filtri di ricerca

Cosa vuoi vedere?

Ricerca per genere

Dove vuoi andare a teatro?

Quando vuoi andare a teatro?

Calendario
Calendario