Lella Costa
INVISIBILI le città

da Italo Calvino
lettura di Lella Costa
a cura di Roberto Tarasco
video painting Stefano Giorgi
produzione Angelo Giacobbe/ Nidodiragno/CMC



Sono strane le città che Marco Polo descrive a Kublai Khan. Sono fisiche ma anche impalpabili. Gli spazi narrati sono a volte geometrici, altre volte mentali. Più ci si lascia trasportare dal mercante veneziano e più appare chiaro che le sue città raccontano di sogni, relazioni, suggestioni, nascondendo le emozioni evocate da profumi, sapori e rumori. Il viaggio reale si confonde con viaggi, non meno importanti, nelle città della memoria o del desiderio. Lella Costa ci guida accompagnata da immaginifiche geografie sonore e visive, in un’avventura fatta di carovane, spezie e deserti, dove le città sbiadiscono agli occhi e dove reale e irreale, dritto e rovescio, visibile e invisibile appaiono inestricabili.